La Torre di Castel Rocchero - Cantinauta
La Torre di Castel Rocchero
0.00
Nessun voto ancora
Via Acqui 7, Castel Rocchero (AL)
Anno di fondazione: 
1953
Ettari vitati:
280

STORIA
Il 16 giugno 1953 cinquantasette abitanti di Castel Rocchero si riunirono di fronte a un notaio per investire ciascuno 1.000 preziose lire dell’epoca nel progetto de La Torre. Erano “spinti da un’unica fede nella collaborazione degli spiriti liberi”, come recita la pergamena commemorativa della prima vendemmia, “per una maggiore valorizzazione del nostro vino, sinonimo del miglioramento dell’economia familiare e sociale”. Una visione del bene comune che avrebbe portato il piccolo borgo a svilupparsi e crescere grazie alla loro esperienza nel coltivare la terra, unita alla fede pionieristica che riponevano nelle ultime teorie enologiche.

LA TORRE VINARIA
Una torre come un baluardo, simbolo di presenza e punto di avvistamento e riferimento nel Monferrato.
La sua figura è inconfondibile come un richiamo: piantata in mezzo ai filari, gobbe e creste disegnate di viti, grappoli di Barbera o Dolcetto, Moscato o Brachetto. Un occhio che vigila da 60 anni sui metodi di vinificazione e sulle generazioni di uomini che sapientemente hanno creato i nostri vini DOC e DOCG.
Terminata di costruire nel 1956 su progetto dell’enotecnico Emilio Sernagiotto, è una delle ultime tre torri vinarie ancora esistenti in Italia. La sua forma particolare razionalizza il lavoro secondo il principio del “condominio”.
I suoi 17.850 hl di capacità la rendono da sempre un luogo ideale ove contenere il vino durante l’anno, grazie alla sua capacità di mantenere la temperatura costante e poiché lo svuotamento delle vasche avviene semplicemente grazie alla forza di gravità. Chiedeteci di salire i suoi 108 scalini per godere della vista delle vigne che la circondano e, nelle giornate limpide, delle Alpi innevate, dal Monviso al Monte Rosa.

IL TERRITORIO E L’UNESCO
Castel Rocchero, il castello sulla rocca appunto, sin dai tempi in cui fu “Castrum romano”, ha controllato e difeso il suo territorio e il suo bene più prezioso: i vigneti ed i suoi raccolti.
Questa storicità e metodicità di coltivazione è stata finalmente riconosciuta a livello mondiale con l’entrata anche di queste colline nella zona a protezione dei 6 siti originali appartenenti da maggio 2014 al Patrimonio Mondiale dell’Umanità Unesco.

Vini prodotti
Barbera d'Asti DOCG
Gavi - Cortese di Gavi DOCG
Brachetto d'Acqui - Acqui DOCG
Barbera del Monferrato DOC
Dolcetto d'Asti DOC
Grignolino d'Asti DOC
Cortese dell'Alto Monferrato DOC
Piemonte DOC

Mappa

Indirizzo cantina:
Via Acqui 7, 14044 Castel Rocchero (AL)

Servizi

Possibilità di acquisto vini
Parcheggio auto
Parcheggio pullman
Accesso disabili
Pagamento in contanti
Pagamento con carta di credito